Notiziario Nautisette 01-2019

Editoriale

Care socie e cari soci,

è trascorso un altro anno e ci ritroviamo per l’assemblea annuale, che per me e per il Consiglio Direttivo, rappresenta il momento istituzionale per potervi illustrare i risultati raggiunti, ma soprattutto per i soci per conoscere i dettagli del rendiconto finanziario e le molte attività svolte e quelle in programma per l’immediato futuro.

La chiusura del bilancio annuale è sempre un momento di valutazione, delle attività svolte, di quelle non svolte, di quello che avremo voluto fare e di quello che abbiamo potuto fare.

E’ un momento di confronto che vuole rendere conto di quanto è stato fatto. Per prima cosa vorrei ringraziare i soci che nel corso degli anni hanno superato quota 700, per 431 posti barca. Cifre che confermano la solidità della Nautisette, che mantiene l’invidiabile primato come la più numerosa associazione nautica del Nord Est.

Leggendo i numeri mi viene da sottolineare come ci siamo ancora molte persone che credono nell’appartenenza ad una associazione, in un momento decisamente più complicato dal punto di vista sociale.

Consentitemi poi di spendere due parole per i consiglieri che sono stati sempre presenti nei momenti delle decisioni più o meno difficili, ma che grazie allo spirito di gruppo e di condivisione, mi sostengono di volta in volta nelle scelte e sinceramente finora ci hanno visti uniti e concordi nelle nostre decisioni, non sempre facili per i continui mutamenti burocratici del sistema. Vi ricordo che lo scorso anno era stato rinnovato il consiglio direttivo con l’ingresso di quattro nuovi soci, su 11 componenti.

Mi riferisco, tanto per fare un esempio, alla delicata situazione vissuta per il rinnovo delle concessioni demaniali, considerata l’incertezza delle normative vigenti ma che si è conclusa felicemente e ci consente di essere tranquilli fino al 2040.

Come vi avevamo già informati nel corso dell’assemblea dello scorso anno c’era da rinnovare il contratto con l’istituto di vigilanza, che per il prossimo triennio prevede ben quattro ispezioni notturne da parte di una guardia giurata e la videosorveglianza.

Per il secondo anno consecutivo, non si sono registrati episodi di danneggiamenti o furti, cose che purtroppo è invece avvenuto in altre marine nei comuni limitrofi. Con il rinnovo del contratto assicurativo è stato innalzata la copertura per il furto, che dai precedenti 6 mila euro è passata ai 10 mila euro per furti o danni.

In queste settimane stiamo completando tutto l’iter per ottenere la documentazione necessaria per la sostituzione della gru per l’alaggio delle imbarcazioni. Quella attuale è obsoleta e contiamo a breve di far partire i lavori per l’installazione della nuova e più potente gru.

Sempre per quanto attiene alla burocrazia, stiamo predisponendo i carteggi necessari per le autorizzazioni per la sistemazione degli ormeggi, a pettine, sul Terzo, con la relativa banchina e gli impianti di luce e acqua. Saranno così installate anche le telecamere per garantire un’adeguata videosorveglianza.

Stiamo ancora attendendo che i competenti uffici della Regione Friuli Venezia Giulia intervengano con i lavori (promessi ormai da lungo tempo), già predisposti dal Consorzio di Bonifica, ma in attesa delle coperture finanziarie.

Credo che il motivo di mia più grande soddisfazione sia la collaborazione che si è creata con le altre Associazioni del territorio, grazie anche ai numerosi soci che volontariamente si sono messi a disposizione per la riuscita di alcune manifestazioni.

Ricordo che per statuto partecipiamo solo a quelle iniziative che hanno esclusivi scopi benefici. In concreto assieme alla Pro Loco e al Comune di Aquileia abbiamo potuto consegnare 973 euro all’amministrazione comunale di Forni Avoltri, il cui territorio è stato duramente colpito dalle alluvioni dagli eventi atmosferici dello scorso autunno.

Ringrazio ancora tutti voi e coloro che concretamente hanno contribuito a far si che l’attività della nostra associazione resti in linea con gli scopi statutari sui quali si basa la nostra associazione.

Il Presidente
Roberto COMUZZI.

Scarica la versione integrale del

Notiziario N7